FEPA per i fornitori dei Comuni

La Soluzione FEPA di Postel:

A fronte dell’imminente scadenza normativa (obbligo per i comuni e gli enti locali a partire dal 1° aprile 2015) Postel ha ideato una soluzione tanto semplice quanto completa in grado di soddisfare tutte queste esigenze.

SystemDoc, raccogliendo le necessità crescenti delle piccole e medie aziende/organizzazioni attive sul territorio, operanti con la PA (in particolare con i comuni), ha acquisito competenza tecnica e normativa in merito a questo obbligo di legge.

Il servizio FEPA, accessibile dal sito di Postel attraverso le credenziali di accesso, ci introdurrà nel portale che ci permette di caricare e spedire la fattura con la COMPILAZIONE MANUALE o caricare il flusso XML. Un punto di forza è la possibilità di caricare in modo semplice ed intuitivo i dati; infatti, oltre ai campi tipici del documento “FATTURA”, la compilazione delle sezioni “nuove” (ad es. “codice ufficio”) sarà guidata e in grado di suggerire il dato corretto da inserire, per soddisfare i requisiti di formato imposti da Sogei.

Una volta caricata la Fattura, essa viene presa in gestione da Postel, che la predispone per l’invio al Sistema di Interscambio (SdI), convertendola nel formato XML richiesto.

Parallelamente all’invio della Fattura al SdI, Postel la ARCHIVIA ELETTRONICAMENTE, garantendone inoltre la CONSERVAZIONE A NORMA PER 10 ANNI, come previsto dalla normativa di legge.

A fronte di una possibile verifica fiscale, il portale offre la possibilità di ESIBIRE la Fattura emessa A NORMA direttamente su schermo.

Senza-titolo

Le Fatture emesse in modalità elettronica eliminano la necessità della stampa (e conservazione) delle stesse, ottenendo come risultato un risparmio economico/temporale per il Cliente.

SystemDoc, inoltre, ha attivato un servizio di supporto tecnico da remoto e telefonico in grado di aiutare gli utenti, dal caricamento più semplice all’invio dei flussi più completi.

GEDI by Postel

Le soluzioni più complete ed efficenti per la Gestione Elettronica Documentale Integrata

La tecnologia è come un essere vivente in costante crescita e mutazione e, per questo, starci al passo spesso non è facile. Postel, negli ultimi anni, ha investito molto in questo campo, aggiudicandosi il titolo di partner ideale per tutte le aziende che hanno a cuore il progresso.

Questo lavoro incessante diOffice Pc GEDIprofessionisti e partner si è tradotto in una suite di soluzioni ideali per un risparmio dal punto di vista organizzativo, temporale ed economico; per questo la GEDI di Postel è sempre più adottata dalle aziende di maggior successo. Postel in particolare non solo ha ideato una serie di strumenti che permettono alle attività dei propri Clienti di elevarsi in termini di efficienza ed innovazione, ma ha persino ottenuto il riconoscimento da parte dell’Agenzia per l’Italia Digitale al ruolo di Conservatore Accreditato, a conferma della leadership dell’azienda in questo ramo.

SystemDoc da sempre si è distinta per serietà, efficienza nonché interesse per tutto ciò che ha a che fare col progresso tecnologico e, infatti, ha deciso di offrire tutti questi servizi con particolare impegno, garantendo il miglior servizio e supporto possibili.

Schema-PC-GEDI

 

Fattura Elettronica: per la PA è la sola tipologia di fattura accettata

Postel come intermediario accreditato presso l’Agenzia delle Entrate, offreFatturaPA-Postel la
soluzione che garantisce il perfettoallineamento alla normativa vigente, gestendo l’invio e il dialogo con il Sistema di Interscambio, l’integrità e la leggibilità nel tempo della documentazione, l’esibizione a norma della documentazione a fronte di ispezioni fiscali, assumendosi le responsabilità della Conservazione Sostitutiva.

Systemdoc come agenzia accreditata in Friuli, Veneto, Trentino è il tuo partner locale di riferimento! (+39 0434 081610info@systemdoc.it)

Dal mese di giugno 2014 ogni azienda dovrà obbligatoriamente abbandonare la trasmissione delle fatture in formato cartaceo verso la Pubblica Amministrazione.
La Fattura Elettronica sarà la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni, che saranno tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio, la cui gestione è stata assegnata all’Agenzia delle Entrate.
Pertanto tutte le Amministrazioni Pubbliche non potranno né accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea, né procedere al relativo pagamento neanche parziale.
Ogni azienda dovrà quindi adeguare, entro maggio 2014, il proprio ciclo di fatturazione in formato elettronico, per poter gestire la trasmissione, l’emissione e la conservazione sostitutiva delle fatture emesse secondo le regole dettate dall’Agenzia delle Entrate.

La FatturaPA (articolo 21, comma 1, del DPR 633/72) ha le seguenti caratteristiche:
Il contenuto è rappresentato, in un file XML (eXtensible Markup Language), secondo il formato della FatturaPA. Questo formato è l’unico accettato dal Sistema di Interscambio.
L’autenticità dell’origine e l’integrità del contenuto sono garantite tramite l’apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura.
La trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco dell’ufficio destinatario della fattura riportato nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni.

Il Sistema di Interscambio è un sistema informatico in grado di:
ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA,
effettuare controlli sui file ricevuti,
inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie.
Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all’archiviazione e conservazione delle fatture.