12 luglio 2016

Data certa con EPCM

Data certa con EPCM

L’attuale prassi di certificazione temporale prevede l’apposizione del “bollo postale” – art. 33 DPR 29 Maggio 1982 – al fine di identificare la data di “emissione” di un documento cartaceo Tale procedura comporta un grande dispendio di attività, tempo e costi.
L’apposizione della Marca Postale Elettronica (EPCM) o della Marca Temporale sul documento garantisce nel tempo la validità della data e dell’ora come prova di esistenza dello stesso documento al momento della marcatura temporale.
DATA CERTA DIGITALE è il servizio di certificazione temporale di Postel che consente di apporre data e ora certe (e opponibili a terzi) su documenti in formato digitale.
Il servizio di Data Certa Digitale prevede la “stampa” elettronica di un “timbro digitale” su ogni pagina del documento
questo servizio viene offerto con Poste Italiane, ente riconosciuto e autorizzato all’emissione della EPCM.
Il Decreto del 14 dicembre 2010 (art. 3) stabilisce come l’associazione della marca postale elettronica (EPCM) ad un evento elettronico attesta e garantisce: il riferimento temporale univoco in relazione alla data e ora in cui l’evento si e’ verificato; l’integrita’ dei dati e dei documenti connessi all’evento elettronico a cui la marca postale elettronica si riferisce.